CATEGORIE
Minicentraline (1)
Resistenze elettriche (1)

ARCHIVIO
settembre 2022
agosto 2022
luglio 2022
giugno 2022
maggio 2022
aprile 2022
marzo 2022
febbraio 2022
gennaio 2022
dicembre 2021
novembre 2021
ottobre 2021
settembre 2021
agosto 2021
luglio 2021
giugno 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
maggio 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
aprile 2011

Raccordi idraulici e tensioni interne al materiale

Raccordi idraulici in ottone con filettatura gas per realizzare giunzioni a tenuta negli impianti idrotermosanitari

L’accoppiamento a tenuta sui raccordi idraulici viene fatto utilizzando filettature gas di tipo conico con l’aggiunta di un materiale sigillante sul filetto. Il materiale con cui sono realizzati questi articoli è ottone stampato a caldo e se tale processo non viene svolto correttamente può presentare problemi di tensocorrosione marcata.
I raccordi idraulici filettati con una filettatura cilindrica infatti vengono accoppiati con tubi a filetto maschio conico, questo comporta una sollecitazione radiale proporzionale alla coppia con cui vengono avvitati tra loro. La struttura cristallina del materiale deve essere altamente omogenea per non creare punti di concentrazione di sforzo che possano avviare il processo di corrosione. Va pertanto applicata una coppia di serraggio adeguata.
Anche la scelta del sigillante per la tenuta dei raccordi idraulici può influenzare questo fenomeno, pertanto la scelta deve essere adeguata sia al tipo di raccordo che al fluido che esso deve veicolare.
 

Raccordi idraulici e tensioni interne al materiale

Tra i problemi che si possono riscontrare nell’utilizzo dei raccordi idraulici vi è la manifestazione di cedimenti in esercizio dovuti alle tensioni che si generano all’interno del materiale. Lo studio tensionale è un argomento centrale della progettazione meccanica in quanto sono stati sviluppati numerosi metodi per stimare gli sforzi che si presentano durante la vita utile di un componente. La complessità e l’importanza di questi aspetti rendono il ruolo del progettista strutturale centrale nella buona riuscita dei prodotti che si vogliono realizzare.
 

Quali sono i principali tipi di sollecitazioni presenti in esercizio?

Fare una classificazione completa di tutte le tipologie di sforzo che si possono riscontrare in esercizio è complesso, ma è possibile riassumere le tensioni principali:
- sforzi statici: sono sforzi che presentano intensità, verso e direzione costanti e sono quasi sempre causati dall’applicazione di un carico su un componente. Appartengono a questa categoria gli sforzi normali, applicati in direzione perpendicolare rispetto alla superficie di riferimento, e sforzi di taglio. L’unione di queste due sollecitazioni principali porta a diverse tipologie di sollecitazione tra cui la flessione, mentre più sforzi di taglio portano alla sollecitazione di torsione;
- Sforzi di fatica: sono sforzi che presentano generalmente intensità inferiori rispetto a quelli statici ma che portano comunque al cedimento dei componenti. Sono caratterizzati da andamenti ciclici che possono portare, ripetendosi un numero pari o superiore a N volte, alla perdita di funzionalità dei componenti;
- Sforzi occasionali: possono essere causati da numerosi agenti, tra i quali vi è sicuramente lo sforzo generato da un impatto. Assume, quindi, importanza notevole anche la resilienza dei materiali;
- sforzi residui: sono sollecitazioni riscontrabili nel materiale a seguito di operazioni di formatura, tra le quali le lavorazioni per deformazione plastica, soprattutto a freddo. In particolare, risultano particolarmente gravosi quando non vengono svolte corrette operazioni di distensione.
 

Quali proprietà dei materiali risultano fondamentali per la progettazione?

Lo studio dei materiali ha permesso di sviluppare modelli e proprietà centrali nei materiali. Tra questi vi sono sicuramente, anche se non sono gli unici:
1. Sforzi di snervamento;
2. Sforzo di rottura;
3. Resistenza all’impatto;
4. Limite di fatica (con relative curve).
Inoltre, sono stati introdotti modelli per il confronto della resistenza del materiale con le sollecitazioni riscontrate in esercizio, tenendo conto di coefficienti di sicurezza ampi che permettano di tener conto di altri effetti e difettologie che non sono spesso preventivabili, ma che vanno spesso ad inficiare il comportamento corretto dei componenti. Infatti, difetti, spigoli e cricche possono portare all’intensificazione degli sforzi che sono l’argomento centrale della Meccanica della Frattura, un ramo importantissimo della Meccanica dei Materiali.

13/09/2022


Vedi anche
13/12/2021 Lo stampaggio dei raccordi in ottone Il processo di stampaggio a caldo dei raccordi in ottone: tutte le operazioni e le lavorazioni.

13/03/2013 I raccordi idraulici e il loro uso nei vari settori d'interesse Attraverso i raccordi idraulici viene trasportato flusso di acqua da una zona ad un'altra, in modo tale da rifornire il sito richiesto

13/09/2013 I raccordi idraulici progettati da Gnali Bocia La raccorderia generica di Gnali Bocia comprende anche una gamma idraulica progettata all'interno degli stabilimenti italiani

13/02/2022 La fabbricazione secondo norma dei raccordi idraulici I raccordi idraulici fabbricati da Gnali Bocia sono commercializzati in molti Paesi del mondo, Russia compresa.

13/11/2017 Sigillante anaerobico per la tenuta dei raccordi in ottone filettati Per la tenuta dei raccordi in ottone filettati possiamo usare sigillanti speciali ma anche metodi classici come teflon e canapa.


I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.