CATEGORIE
Minicentraline (1)
Resistenze elettriche (1)

ARCHIVIO
settembre 2021
agosto 2021
luglio 2021
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
aprile 2011

Collettori per impianti sanitari: quale modello scelgo?

Collettori per impianti sanitari realizzati partendo da un grezzo di ottone forgiato per dare omogeneità al materiale

I collettori per impianti sanitari che troviamo sul catalogo GNALI BOCIA possono essere realizzati in diversi modi, ma principalmente dobbiamo considerare due tipologie costruttive, quella con valvola di regolazione su ogni uscita e quelli lineari semplici.
Nel primo caso possiamo usare il rubinetto montato sui collettori per impianti sanitari come una valvola di chiusura che facilita la manutenzione o la chiusura di una singola utenza, il che è molto utile per non lasciare una intera abitazione senza acqua in caso di problemi.
La versione invece collettori per impianti sanitari di tipo lineare non ha questa opportunità, ma ha a suo vantaggio una compattezza superiore e minori perdite di carico.
Anche dal punto di vista realizzativo abbiamo soluzioni diverse, nel primo caso abbiamo il corpo in ottone protetto da uno strato di cromatura che favorisce la sua resistenza alla corrosione dovuta ai fattori ambientali, oltre che migliorarne l’aspetto estetico. Nel secondo caso i collettori per impianti sanitari sono invece in ottone grezzo .
Altra possibile variante è anche l’interasse, dai 35 ai 40 mm per garantire compattezza nelle installazioni.
 

08/09/2016


Vedi anche
08/02/2016 Collettori per impianti sanitari con vitone di chiusura Partendo da un corpo in ottone forgiato e nichelato si ottengono i collettori per impianti sanitari.

08/07/2017 Collettori per impianti sanitari con vitone di regolazione Collettori per impianti sanitari sono costruiti in modo da avere ampi canali di passaggio del fluido per ridurre le perdite di carico.

08/03/2018 Collettori per impianti sanitari e scelta flessibile delle derivazioni La modularità dei collettori per impianti sanitari permette di espandere il numero delle derivazioni all'occorrenza

08/08/2017 Collettori per impianti sanitari modulari Collettori per impianti sanitari velocizzano le operazioni di installazione in abbinamento con i tubi multistrato

08/05/2018 Collettori in ottone senza rubinetto di regolazione I collettori in ottone senza vitone permettono di ridurre le perdite di carico dell'impianto.


I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.