CATEGORIE
Minicentraline (1)
Resistenze elettriche (1)

ARCHIVIO
settembre 2021
agosto 2021
luglio 2021
giugno 2021
maggio 2021
aprile 2021
marzo 2021
febbraio 2021
gennaio 2021
dicembre 2020
novembre 2020
ottobre 2020
settembre 2020
agosto 2020
luglio 2020
giugno 2020
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
aprile 2011

Il funzionamento delle valvole di intercettazione

Il generatore termico è servito dalla valvola di intercettazione che permette un corretto dosaggio del combustibile

A cosa servono le valvole di intercettazione?

Le valvole di intercettazione sono dei componenti fondamentali all’interno dei moderni impianti termoidraulici. Infatti, tali dispositivi permettono di regolare l’afflusso di combustibile in maniera tale che la temperatura del fluido non sia troppo elevate e non si presentino rischi di danneggiamenti dell’impianto in seguito ad aumenti di pressione. Quindi, tali valvole sono necessarie per garantire sia la sicurezza delle persone in contatto e nelle vicinanze, sia per garantire una durata maggiore.
Un aspetto fondamentale di queste valvole ad intercettazione è che esse permettono una sicurezza positiva ovvero, una volta completamente chiuse, possono essere riarmate solamente mediante l’intervento manuale di un operatore. Questo è un aspetto essenziale perché la chiusura può manifestarsi anche nel caso si rompano dei componenti della valvola stessa e l’intervento può risultare utile per garantire un futuro funzionamento ottimale.


Come funzionano le valvole di intercettazione?

Le valvole di intercettazione, per la loro applicazione, possono essere utilizzate solamente in posizione completamente aperta o completamente chiusa. Non sono previste, infatti, posizioni intermedie, che potrebbero portare a problemi importanti come quello della cavitazione e del danneggiamento dei componenti dell’impianto. In linea di massima, il funzionamento delle valvole è basato su un fluido diatermico che è collegato all’otturatore mediante un’asta: quando la temperatura diventa troppo elevata, l’asta spinge l’otturatore e porta alla chiusura del tubo.

Esistono vari tipi di queste valvole, ma le più comuni sono quelle a saracinesca, a sfera o a farfalla.
- A saracinesca: sono caratterizzate da un cuneo che si muove perpendicolarmente rispetto alla direzione del flusso;
- A sfera: è, forse, la più comune e si basa sulla rotazione di un otturatore sferico con un cavità cilindrica coassiale al flusso. Quando è aperta, costituisce sostanzialmente una parte del tubo mentre se si chiude blocca completamente l’afflusso. Tale movimento è molto rapido e questo è sia vantaggioso che svantaggioso: infatti, può essere la causa di colpi d’ariete per il sistema.
- A farfalla: l’otturatore è un disco che ruota attorno ad un asse perpendicolare alla direzione del fluido. In caso che la valvola si trovi in posizione completamente aperta, le perdite di carico risultano essere minime, mentre in posizioni parzialmente aperte si hanno perdite molte elevate.
Gnali Bocia presenta all’interno del suo catalogo valvole realizzate in ottone forgiato: esso garantisce caratteristiche fondamentali per questo tipo di componenti, ovvero la resistenza e la compattezza, oltre alla resistenza alla corrosione.
Come per tutti i dispositivi a contatto con fluidi, le fasi di installazione, montaggio e manutenzione sono fondamentali per la durata e il funzionamento dell’impianto. Una buona regola è porre il dispositivo per il riarmo in posizione verticale e non orizzontale: in questo modo si riesce a salvaguarda l’efficienza del sistema senza pregiudicarlo già nelle fasi iniziali.


Caratteristiche e suddivisione delle valvole di intercettazione

Le valvole di intercettazione devono, sulla base di quanto detto, interrompere il flusso qualora si raggiungano valori di temperatura e pressione eccessivamente elevati per l’applicazione richiesta. In particolare, devono garantire una tenuta sostanzialmente perfetta quando si trovano in posizione di chiusura e minime perdite di carico quando si trovano in posizione di completa apertura. Questi aspetti sono fondamentali perché, qualora non si verificasse una chiusura perfetta, il rischio di malfunzionamenti dell’impianto aumenterebbe eccessivamente e, qualora vi fossero perdite di carico elevate, si avrebbe una riduzione di efficienza di tutto il sistema. Le posizioni intermedie presentano entrambi i problemi oltre al classico problema della cavitazione, con tutte le conseguenze che ne derivano dal punto di vista funzionale, uditivo e di sicurezza.
Esistono numerose varianti delle valvole di intercettazione soprattutto basate sul tipo di maschio che le caratterizzata. Un’altra importante suddivisione è caratterizzata da una sigla composta da due numeri. Alcuni esempi molto diffusi ed utilizzati sono:
-    2/2;
-    3/2;
-    5/2;
-    5/3.
Il primo numero indica il numero di vie che caratterizzano e distinguono un particolare tipo di valvola (in questo conteggio sono considerati anche l’ingresso e l’uscita), mentre il secondo numero indica il numero di posizioni che può assumere la valvola durante il suo funzionamento. Rifacendosi alla suddivisione sopra, per esempio, 5/2 indica che vi sono 5 vie e 2 posizioni caratteristiche dalla valvola.

23/02/2021


Vedi anche
23/07/2021 Valvole di intercettazione del combustibile: principi generali Valvole di intercettazione del combustibile: ecco tutto ciò che c'è da sapere rispetto a questi componenti fondamentali.

23/05/2016 Valvole di intercettazione e monitoraggio della temperatura del fluido La valvole di intercettazione è un dispositivo ad azione positiva che interrompe l'afflusso del combustibile

23/04/2021 Le valvole idrauliche a sfera: caratteristiche, materiali e produzione Le valvole idrauliche a sfera rappresentano l'alternativa più comune che si può riscontrare all'interno di un impianto idraulico.

23/12/2020 Le valvole di intercettazione del combustibile: funzionamento e vantaggi Tutto ciò che c'è da sapere sulle valvole di intercettazione del combustibile: i documenti, la composizione e il funzionamento.

23/03/2020 Mensole per contatori gas: le posizioni disponibili All'interno del catalogo di Gnali Bocia, con riferimento ai prodotti per gas gpl, è possibile trovare una serie di mensole per contatori gas. La funzione di questi componente, come dice il nome, è di alloggiare il contatore per il gas negli impianti.


I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.