CATEGORIE
Minicentraline (1)
Resistenze elettriche (1)

ARCHIVIO
maggio 2020
aprile 2020
marzo 2020
febbraio 2020
gennaio 2020
dicembre 2019
novembre 2019
ottobre 2019
settembre 2019
agosto 2019
luglio 2019
giugno 2019
maggio 2019
aprile 2019
marzo 2019
febbraio 2019
gennaio 2019
dicembre 2018
novembre 2018
ottobre 2018
settembre 2018
agosto 2018
luglio 2018
giugno 2018
maggio 2018
aprile 2018
marzo 2018
febbraio 2018
gennaio 2018
dicembre 2017
novembre 2017
ottobre 2017
settembre 2017
agosto 2017
luglio 2017
giugno 2017
maggio 2017
aprile 2017
marzo 2017
febbraio 2017
gennaio 2017
dicembre 2016
novembre 2016
ottobre 2016
settembre 2016
agosto 2016
luglio 2016
giugno 2016
maggio 2016
aprile 2016
marzo 2016
febbraio 2016
gennaio 2016
dicembre 2015
novembre 2015
ottobre 2015
settembre 2015
agosto 2015
luglio 2015
giugno 2015
maggio 2015
aprile 2015
marzo 2015
febbraio 2015
gennaio 2015
dicembre 2014
novembre 2014
ottobre 2014
settembre 2014
agosto 2014
luglio 2014
giugno 2014
maggio 2014
aprile 2014
marzo 2014
febbraio 2014
gennaio 2014
dicembre 2013
novembre 2013
ottobre 2013
settembre 2013
agosto 2013
luglio 2013
giugno 2013
maggio 2013
aprile 2013
marzo 2013
febbraio 2013
gennaio 2013
aprile 2011

La filettatura a cui sono soggetti i collettori per acqua

La norma 228 stabilisce la tipologia di filettatura alla quale i collettori per acqua sono sottoposti, secondo le disponibilità dimensionali

Per garantire uniformità tra prodotti costruiti da diverse case produttrici, Gnali Bocia adotta una serie di norme che definiscono, oltre ai requisiti necessari per la sicurezza e per l’ambiente, anche le dimensioni richieste e le tolleranze dimensionali.
Una categoria che prevede l’uso di normative riguarda i collettori per acqua: questi sono costituiti da tubazioni in ottone, materiale ad alte prestazioni meccaniche e fisiche, come una buona resistenza allo snervamento, un’alta capacità anticorrosiva che lo rende adatto nell’impiego a contatto con fluidi come ad esempio l’acqua. Ogni collettore è predisposto per avere un numero di uscite variabile da una a 4, rendendolo adatto nel caso in cui si debba trasportare il flusso in postazioni distanti l’una dall’altra. La filettatura alla quale i collettori per acqua sono sottoposti è di tipo ISO 228, una normativa internazionale destinata ai tubi filettati, alle rubinetterie e a tutti i raccordi destinati all’accoppiamento con tubi filettati. Nel caso fosse necessaria una tenuta aggiuntiva sul filetto del collettore per acqua, viene inserito un appropriato materiale di tenuta. La filettatura 228 si divide in due classi: A e B, la cui scelta dipende dalle condizioni d’impiego. La classe A comprende una più ristretta tolleranza della filettatura dei collettori per acqua, mentre la B si differenzia per una più ampia classe di tolleranza della filettatura esterna.
Esistono poi altre tipologie di norme cosiddette “di prodotto”, in grado di giustificare l’una o l’altra scelta della classe riguardante la norma ISO 228.
 

27/11/2013


Vedi anche
27/11/2017 Sigillante anaerobico per la tenuta dei raccordi in ottone filettati Per la tenuta dei raccordi in ottone filettati possiamo usare sigillanti speciali ma anche metodi classici come teflon e canapa.

27/06/2016 I raccordi in ottone e la loro sigillatura Per la tenuta delle giunzioni con raccordi in ottone va scelto il giusto materiale sigillante compatibile con il fluido dell'impianto.

27/04/2017 I raccordi per gas: costruzione e sigillante I raccordi per gas DI GNALI BOCIA, molto versatili quelli costruiti in ottone.

27/06/2017 Raccordi idraulici e tensioni interne al materiale Raccordi idraulici in ottone con filettatura gas per realizzare giunzioni a tenuta negli impianti idrotermosanitari

27/12/2015 Modularità del collettore per riscaldamento in ottone Filettato alle stremità, il collettore per riscaldamento permette la combinazione di moduli diversi per ottenere il giusto numero di uscite


I contenuti di questo sito non hanno carattere di periodicità e non rappresentano 'prodotto editoriale'.